giustizia

Anarchici condannati, risarciscono il danno: ed ora i lavori utili?
200 euro a testa: questo il risarcimento danni versato dai due anarchici del Centro Sociale “Kavarna”, di 24 e 26 anni, accusati di aver lordato i muri dell’agenzia di Cremona della Banca di Piacenza in via Dante. Ed ora si apre la strada dei lavori di pubblica utilità…
Maria Stella Leone nominata presidente vicario del Tribunale
E’ il giudice Maria Stella Leone il presidente vicario del tribunale di Cremona, almeno fino all’elezione del nuovo presidente. Ad assegnarle l’incarico, ha provveduto ieri il presidente della Corte d’Appello di Brescia, Claudio Castelli, giunto a Cremona.
Nomina alla presidenza del tribunale, due giudici cremonesi indagati per corruzione
La vicenda legata alla corsa per la presidenza del Tribunale di Cremona: sotto inchiesta i giudici Preioni e Bersani. Coinvolto anche il curatore fallimentare Sanlorenzo titolare di numerosi fascicoli relativi a fallimenti aziendali. Ecco cosa è accaduto.
Violenza sessuale su minori, 4 anni a Garioni
Questa mattina la sentenza del rito abbreviato nei confronti dell’ex presidente della società di calcio “Il Torrazzo”. Tra le pene accessorie l’interdizione da pubblici uffici e il divieto di frequentare luoghi di abituale ritrovo di minori come oratori, scuole e associazioni sportive.
A Cremona Giustizia virtuosa: in netto calo i procedimenti pendenti
A Cremona la Giustizia è davvero virtuosa: lo rivelano i dati diffusi ieri dal relativo Ministero e riguardanti i procedimenti civili e penali al 31 dicembre scorso. Tra il 2014 e il 2017 le pendenze in campo civile sono calate del 12,3%, in campo penale addirittura del 41,9%.
Rito abbreviato per il caso Garioni, forse a marzo già la sentenza
Accordato il rito abbreviato per Giuseppe Garioni, 55 anni, l’ex-presidente della società “Il Torrazzo”, accusato di violenza sessuale su minori, aggravata dall’abuso di autorità, nonché di prostituzione minorile. Forse la sentenza già alla prossima udienza, il 21 marzo.
Fitta agenda di udienze in tribunale per militanti nei centri sociali
Tutti i nodi vengono al pettine, anche quelli delle vicende giudiziarie ancora pendenti riguardanti giovani militanti dei centri sociali di Cremona: venerdì udienza per deturpamento e danneggiamenti, il 4 dicembre per imbrattamento e lesioni, a maggio il corteo antifascista.