salute

Terapia intensiva neonatale, oggi incontro con i vertici regionali
Nel pomeriggio l’incontro tra i primari dell’ospedale e il direttore generale welfare di Regione Lombardia. Si punta ad evitare il declassamento del reparto.  
Donazione organi, Cremona in fondo alla classifica
Cremona è al 77esimo posto tra i 109 capoluoghi di provincia inseriti nel rapporto Indice del Dono del Centro nazionale trapianti per valutare i risultati della raccolta delle dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti attraverso il rilascio o il rinnovo della carta d’identità elettronica.
Influenza, da lunedì al via la campagna vaccinazioni
In Lombardia sono 5.185 i medici di medicina generale che hanno già prenotato nel sistema informativo di gestione la distribuzione dei vaccini per un totale di 900.000 vaccini influenzali e oltre 80.000 pneumococcici. Quest’anno il siero è quadrivalente: 4 Infatti i ceppi in arrivo, due particolarmente aggressivi.
Ospedale: l’addio di alcuni medici e infermieri diventa un “caso”
Prima la notizia relativa al calo dei ricoveri, poi quella della fuga di medici ed infermieri: insomma, in questa già calda estate pare particolarmente torrido il clima all’Ospedale Maggiore di Cremona. Sindaco e sindacati chiedono chiarimenti.
Ricoveri in calo negli ospedali cremonesi, bene le visite ambulatoriali
Sempre meno ricoveri presso l’Ospedale Maggiore di Cremona e soprattutto presso ‘Oglio Po di Casalmaggiore: a rivelarlo, è la relazione di performance 2018 da poco diffusa dall’asse locale. Le cose vanno meglio con le prestazioni ambulatoriali per esterni.
Casi di Legionella, la causa individuate nelle acque del fiume Chiese
Sarebbe stato il fiume Chiese la causa dell’epidemia di Legionella, che ha colpito tra settembre e dicembre il territorio compreso tra Brescia e Mantova: un migliaio i casi, diversi anche segnalati nel Cremonese. E’ quanto emerso dall’indagine epidemiologica voluta dal Ministero.
Smog in Lombardia, il presidente Fontana scrive al premier Conte
La situazione del bacino padano molto critica: avviata la procedura di infrazione europea per sforamento dei valori limite di pm10. Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto chiedono a Roma politiche incisive. Intanto a Cremona tornano a salire i livelli di inquinanti.