treni

Post-lockdown: nessun assalto ai treni, poche decine i pendolari
Treni, nessun sovraffollamento questa mattina in stazione a Cremona, poche decine i pendolari, che si sono serviti della linea Mantova-Milano. La Protezione Civile era pronta per evitare assembramenti, ma non v’è stato bisogno di alcun intervento. Restano intanto le perplessità degli utenti circa le corse tagliate, soprattutto nel pomeriggio, temendo un rientro difficoltoso.
I pendolari: «Che il servizio sia ripristinato al 100%”
l tema del trasporto pubblico resta caldissimo alla vigilia della ripresa del 4 maggio. i pendolari della rete ferroviaria lombarda si muovono per avere rassicurazioni in merito al servizio e alle disposizioni di sicurezza: «Solo se l’offerta tornerà a pieno regime sarà garantito il necessario distanziamento sociale e la tenuta del settore».  
Treni: calo dell’affluenza del 60% sui treni della Lombardia
Il Coronavirus ha modificato e complicato la vita e la gestione del quotidiano a tutti, soprattutto in Lombardia e a risentirne moltissimo, manco a dirlo, è stato anche il traffico ferroviario che già di suo non viveva un momento esaltante da mai…
Coronavirus, tagli ai treni; 90% di casi in zona, il 50% resta senza sintomi
Coronavirus: tra le prime conseguenze c’è il taglio delle corse dei treni, anche per il crollo dell’utenza, diminuita del 60%. Intanto, il bilancio ufficiale parla di 31 casi di contagio nel Cremonese, gli uomini sono il triplo delle donne, il 50% è senza sintomi e guarirà senza problemi.
Ai blocchi della “zona rossa”, anche i treni oggi qui erano in tilt
L’area che le nostre telecamere hanno filmato questo pomeriggio, prima frontiera della “zona rossa”, sono state anche al centro di un tilt ferroviario, verificatosi nel pomeriggio per un intervento sanitario a Casalpusterlengo. Numerosi i treni soppressi e le corse deviate.