trenord

Treni, tre linee cremonesi con ritardi oltre gli standard, scattati i bonus
Treni: Sono tre le linee, che a dicembre non hanno rispettato gli standard minimi di affidabilità, previsti dal contratto di servizio: si tratta della Brescia-Cremona, la Brescia-Piadena-Parma e la Cremona-Treviglio. Per gli abbonati a marzo sono scattati i bonus.
Metrò leggero Pc-Mi, l’assessore: “La Regione non ci ha invitati!”
Dopo il nostro servizio sulla metropolitana leggera, che dovrebbe collegare Piacenza a Milano, escludendo Cremona, interviene l’assessore comunale alle Infrastrutture, Alessia Manfredini: “La Regione non ci ha invitati al tavolo!”. Ed aggiunge: fatti, non parole.
Metropolitana leggera tra Piacenza e Milano: e Cremona dov’è?
Mentre Cremona sta qui ad implorare il raddoppio della tratta Codogno-Mantova, promesso entro il 2025, Piacenza progetta la metrò leggera per Milano con l’assenso di Ferrovie Nord e Trenord. Ma c’è di più. Uniche due fermate Codogno e Lodi. E Cremona dov’è?
Deragliamento di Pioltello, difetti evidenziati dai tecnici 11 mesi prima
Circa 11 mesi prima del deragliamento di Pioltello, in cui persero la vita 3 donne e 46 furono i feriti, ovvero a far data dal 15 febbraio 2017 già erano stati segnalati difetti alle Ferrovie. Le ispezioni avevano già evidenziato anomalie proprio nello stesso tratto di binario.
Treni: anche l’indagine di Altroconsumo condanna le linee cremonesi
Dopo il rapporto “Pendolaria”, anche lo studio elaborato da “Altroconsumo” conferma: la linea Cremona-Treviglio-Milano e quella Milano-Cremona-Mantova hanno rispettivamente il 47% ed il 26% delle corse, che accumulano ritardi medi, che superano i 10 minuti.
Pioltello, un anno dopo si piangono le vittime del disastro. Mai più!
Pioltello: esattamente un anno dopo il tragico disastro ferroviario, in cui persero la vita tre donne e decine di persone rimasero ferite, i comitati dei pendolari e le autorità locali, regionali e nazionali si sono ritrovati sul posto per non dimenticare.
Pendolari, disastro senza fine. Ritardi, cancellazioni e ora…degrado.
Per i pendolari il cui destino con il nuovo anno non sembra essere cambiato di molto, non c’è mai fine al peggio. Se non bastassero ritardi e cancellazioni quotidiane, treni poco sicuri, disagi continui, carrozze al freddo in giornate rigide come queste, ora siamo al degrado più totale.
Treni: il 2018 ha chiuso come è iniziato, all’insegna dei ritardi…
Treni, il 2018 ha chiuso come è cominciato, senza novità, confermando anzi le criticità di sempre. Tre le linee cremonesi risultate tra le peggiori con un ritardo medio stimato in 11 minuti, secondo la speciale classifica elaborata dal blog TardaTreno.