trenord

Treni, strappo tra Regione e Trenord
L’assessore Terzi dura contro i disservizi del gestore e sull’ultimo disagio arrecato ai pendolari: l’utilizzo di locomotori monocarrozza che ha costretto gli utenti a viaggiare stipati in maniera indegna o a rinunciare al servizio
Treni, ancora ritardi e cancellazioni. E venerdì sciopero tra le 9 e le 17
Portare i pendolari all’esasperazione non dovrebbe, in teoria, giovare a nessuno. Ma è sintomatico che per due giorni consecutivi si debba tornare sulla stessa notizia, lamentando ritardi anche di oltre un’ora e cancellazioni “a sorpresa” senza bus sostitutivi.
Treni, ritardi record anche a maggio e a giugno: piovono rimborsi
Treni, la linea Mantova-Milano Centrale si conferma una delle più calde. Lo rivela la speciale classifica pubblicata ogni mese da TardaTreno, con l’elenco delle corse per le quali i viaggiatori – pendolari e non – possono chiedere il rimborso.  
Disastro di Pioltello, mancano gli atti relativi proprio al giunto rotto…
Disastro di Pioltello, il mistero si infittisce: quasi sei mesi dopo il deragliamento, che provocò 3 morti e 50 feriti, ci si accorge che mancano i documenti relativi al giunto spezzato. Non si sa che ditta lo abbia fabbricato, né quando. Le verifiche sono in corso.
PENDOLARI: odissea senza fine
Siamo a rendervi conto dell’ennesima odissea attraversata dai pendolari della linea Milano-Cremona-Mantova, che ieri in seguito allo svio del locomotore di un treno merci, sono rimasti bloccati diverse ore accumulando ritardi e cancellazioni per tutta la giornata.
Primo maggio dedicato alle vittime del disastro di Pioltello e ai pendolari
Questo primo maggio è dedicato alle vittime del disastro di Pioltello, dove deragliò il treno 10452 diretto da Cremona a Milano Porta Garibaldi: erano tutte lavoratrici, erano tutte pendolari. Toccanti le iniziative pensate da un apposito Comitato.
Quasi due ore per andare da Brescia a Cremona col treno “a puntate”
Ancora ritardi. Anche questa mattina. Ma ieri pomeriggio s’è raggiunto il colmo, quando il treno da Brescia per Cremona è stato costruito in forte ritardo e “a puntate”. Risultato: ha impiegato quasi due ore per percorrere 55 chilometri, dalle 16.40 (orario previsto) alle 18.30.